Vino Castelli di Jesi Verdicchio DOCG

by Eno 0

verdicchio castelli jesi

Il verdicchio dei castelli di Jesi D.O.C.G.

Il vino Verdicchio dei castelli di Jesi D.O.C.G. viene prodotto lungo tutta la vallata del fiume esino, partendo dai confini di Fabriano fino ad arrivare al mare al confine con la provincia di Macerata a sud e a nord con il Pesarese anche se delle due provincie qualche comune rientra nel territorio previsto come Cingoli.
I vigneti sorgono su terreni argillosi con ottima esposizione al sole.
Il verdicchio dei castelli di Jesi viene prodotto con uve del vitigno Verdicchio in purezza o che dà una buona resa per ettaro, e di altissima qualità.
Viene affinato in piccole botti di legno per pochi mesi.
Le specifiche per  la DOCG sono un titolo alcolometrico volumico totale minimo del 12,00% vol.
un’acidità totale minima di 4,5 g/l ed un estratto non riduttore minimo di 17,0 g/l

Caratteristiche organolettiche

Il verdicchio dei castelli di Jesi è caratterizzato da un colore giallo paglierino con riflessi dorati, all’olfato si presenta con note floreali, fruttate di mela con sentori di fiori bianchi, ginestra e note di frutta gialla come albicocche ed un leggero sentore di mandorla.
Alla degustazione presenta un buon livello di acidità e freschezza ed un gusto minerale e  sapido, il verdicchio dei castelli di jesi è un vino dal retrogusto persistente.
Il verdicchio dei castelli di Jesi può trovarsi nei tipi Classico, Classico Riserva, spumante brut o metodo classico, passito.

Abbinamenti

Il verdicchio dei castelli di Jesi, servito a una temperatura compresa di 8°-10°C, per i vini giovani, è ottimo per tutto il pasto di pesce iniziando con antipasti, crostacei, molluschi, zuppe di pesce, carni bianche e minestre saporite.
Nelle versioni più longeve affinate in legno, la giusta temperatura di servizio si sposta sui 10° – 12°, accompagnandosi bene oltre a pesce arrosto, anche a formaggi stagionati e fritture tipiche.

Leave a Reply