Torna il festival nazionale di cucina per bambini, cuochi per un giorno

by sergio 0

“CUOCHI PER UN GIORNO”: TORNA IL FESTIVAL NAZIONALE DI CUCINA PER BAMBINI. IL 3 E 4 OTTOBRE A MODENA

Sabato 3 e domenica 4 ottobre Modena è ancora una volta la capitale della cucina 0-12 con la quarta edizione di “Cuochi per un giorno”, il Festival nazionale di cucina per bambini. Decine gli eventi, gli stand e i laboratori in programma: grandi chef come Franco Aliberti, Ascanio Brozzetti, Aurora Mazzucchelli insegneranno ai piccoli cuochi a cucinare numerose ricette, dagli antipasti ai dolci. L’appuntamento è presso il club la Meridiana, alle porte della città. Parte del ricavato andrà a Dynamo Camp, un luogo di vacanza per bambini con gravi patologie

 

Piccoli quanto basta, per fare una grande cucina: torna a ottobre “Cuochi per un giorno” (www.cuochiperungiorno.it), il Festival nazionale di cucina per bambini. Tre edizioni, un grande successo: per il 2015 l’appuntamento è sabato 3 e domenica 4 ottobre a Modena, presso il club la Meridiana (via Fiori 23): una villa settecentesca e un parco secolare faranno da sfondo alle creazioni culinarie dei piccoli cuochi. L’evento è ideato da Laura Scapinelli e dallo staff de “La Bottega di Merlino”, libreria per ragazzi e laboratori creativi di Modena.

 

Due giornate, decine di appuntamenti e laboratori in cui gli chef in erba potranno annusare, toccare, dosare, impastare, miscelare, modellare, cuocere e mettersi alla prova, imparando tante cose nuove.

 

Sono in programma vere e proprie lezioni di cucina con importanti chef “stellati” da tutta Italia per incuriosire anche mamma e papà: è già confermata la partecipazione Franco Aliberti (pastry chef, ristorante Evviva di Riccione), Ascanio Brozzetti (pastry chef, ristorante Le Calandre di Padova), Marta Pulini (chef del ristorante Franceschetta 58 e del Bibendum catering di Modena), Aurora Mazzucchelli (chef del ristorante Marconi di Sasso Marconi), Luca Marchini (chef del ristorante Erba del Re di Modena), Loretta Fanella (consulente pasticcera di Livorno), Emilio Barbieri (chef del ristorante Strada Facendo di Modena), Daniele Reponi (il paninaro de “La prova del cuoco”, da Modena), Rino Duca (chef dell’osteria Il grano di pepe di Ravarino, in provincia di Modena), Stefania Corrado (chef consulente e brand ambassador di Torino) e Fabrizio Marino (sous chef del Ristorante Joia di Milano). Ci sarà persino il contributo di Massimo Bottura dell’Osteria Francescana di Modena, tre stelle Michelin e secondo ristorante al mondo nella lista dei The World’s 50 Best Restaurants Awards 2015.

Con il loro aiuto e la supervisione di un’animatrice ogni piccolo partecipante potrà cimentarsi in fantasiose ricette, vivendo un’esperienza ludica ma allo stesso tempo formativa, con la possibilità di imparare le regole del mangiar sano.

 

Non mancheranno attività interattive collaterali: al Festival saranno presenti numerosi stand per avvicinarsi alla cucina attraverso diversi linguaggi espressivi. Ci saranno una libreria culinaria, spettacoli e storie in cucina, angoli sensoriali e giochi.

E poi, perché non imparare l’inglese tra i fornelli? Anche questo sarà possibile: tra un impasto, una mescolata e un’infornata: let’s cooking! E’ previsto anche un workshop di fotografia per realizzare scatti golosi e scoprire il linguaggio fotografico.

 

“Cuochi per un giorno” è un’occasione per condividere l’arte del cucinare, divertirsi a mescolare con le mani, spianare, dar forma alla frolla o alla sfoglia, tramandare le ricette locali, rivalutare in tempi di crisi la sobrietà e l’oculatezza di una cucina che gioca con gli avanzi. Ma c’è molto di più, perché cucinando s’impara: tra pentole e ingredienti i bambini, infatti, imparano a mangiare e ad avere un rapporto sano con il cibo.

Inoltre, attraverso la loro partecipazione, i bambini aiutano altri bambini: parte del ricavato della manifestazione verrà infatti devoluto a Dynamo Camp, l’unica struttura italiana di Terapia Ricreativa pensata per ospitare bambini affetti da patologie gravi o croniche nel periodo di post ospedalizzazione e/o in fase di remissione dalla cura; qui minori che convivono con la malattia possono praticare attività ludiche e sportive: è un’esperienza di svago, divertimento, relazione e socialità in un ambiente naturale e protetto. Per sostenere questa realtà l’ingresso al festival per gli adulti è a offerta libera a partire da 1 euro, interamente devoluta a Dynamo Camp.

 

I bambini posso accedere al Festival su prenotazione: in questo modo è possibile scegliere con anticipo le ricette preferite in cui cimentarsi. Tre le modalità di iscrizione: online, tramite il sito www.cuochiperungiorno.it (entro venerdì 2 ottobre); presso la libreria La Bottega di Merlino (in Via Ciro Menotti, 30 a Modena) sempre entro venerdì 2 ottobre; presentandosi il giorno stesso presso la sede del festival (La Meridiana, Via Fiori 23).

 

Il festival “Cuochi per un giorno” è un evento patrocinato da Expo 2015, dalla Regione Emilia Romagna e dal Comune di Modena. E’ sostenuto, tra gli altri, da BarillaPiccolini, Omino Bianco, Bustaffa, Monini, Canon, Acqua San Pellegrino, Franco Cosimo Panini, Arclinea, Pentole Agnelli, Rizzoli Emanuelli, Carpigiani, Valfrutta, Di Meglio.

 

Dove e quando: sabato 3 e domenica 4 ottobre dalle 10.00 alle 20.00 alle porte di Modena, presso il club la Meridiana, in via Fiori, 23.

Quanto: Il prezzo del biglietto varia a seconda delle attività a cui si sceglie di partecipare. Per gli adulti l’ingresso è a offerta libera a partire da 1 euro, interamente devoluta a Dynamo Camp. Tutte le informazioni e il regolamento si trovano sul sito www.cuochiperungiorno.it.

Infoline e prenotazioni: La Bottega di Merlino, tel. 059.212221 www.cuochiperungiorno.it

 

Leave a Reply