Image default
Vini news slide

Per l’Alta Langa DOCG 2018 numeri da record

L’ALTA LANGA DOCG CHIUDE IL 2018 CON 1.300.000 BOTTIGLIE

Sono 1.500  i quintali di uva Pinot Nero e Chardonnay raccolti nel 2018, per una produzione totale di 1.300.000  bottiglie di Alta Langa Docg  2018.
Le troveremo sul mercato a partire dal 2021.
La bella vendemmia 2018 soddisfa a pieno le aspettative del Consorzio Alta Langa che chiude così in bellezza un anno strepitoso.
“A conclusione del mandato triennale – commenta il presidente del Consorzio Giulio Bava – consegniamo al futuro nuovo consiglio di amministrazione un Alta Langa che ha raggiunto il primo importante obiettivo che si era posto: il superamento del milione di bottiglie. Una crescita seguita con attenzione, con la programmazione dell’aumento dei vigneti e delle aziende produttrici, nel rispetto dei tempi della natura e del lungo affinamento dei vini in bottiglia”.
Aumenta anche la superficie vignata che arriverà a 350 ettari a differenza dei attuali 280.
Nella provincia di Asti (130), quella di Cuneo (130) e quella di Alessandria (20).
“L’Alta Langa è un vino di qualità che non ammette scorciatoie e vede la collaborazione di tutta la filiera produttiva, con i viticoltori in primo piano – prosegue Giulio Bava -. Il prossimo obiettivo è rappresentato dai 3 milioni di bottiglie non appena i 350 ettari saranno completi e in produzione”.
Diverse le iniziative coma Official Sparkling Wine; alla Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba e, in settembre, all’evento Slow Food Terra Madre – Salone del Gusto ha impegnato il Consorzio delle alte bollicine piemontesi.
L’impegno non si è fermato ad eventi importanti come quelli già citati, ma il 2018 è stato caratterizzato dall’apertura delle Terrazze Alta Langa una nel  Castello di Moasca in collaborazione con il ristorante “Tra la Terra e il Cielo”, l’altra più recente ad Alba, al “100 VINI caffè la brasilera”.
Il Consorzio di tutela ha anche creato,  un proprio evento dedicato al mondo dell’horeca, ai giornalisti di settore e opinion leader: “La Prima dell’Alta Langa”, una interessante degustazione di tutte le cuvée del Consorzio, il Castello di Grinzane Cavour è stato il luogo scelto e ha registrato il tutto esaurito.
Si stà già lavora alla prossima edizione dell’evento, che si terrà nel  2019 a marzo.

L’ALTA LANGA DOCG , LA STORIA

L’Alta Langa Docg è lo spumante brut del Piemonte per eccellenza.
Fu il primo metodo classico a essere prodotto in Italia, fin dalla metà dell’Ottocento, nelle “Cattedrali Sotterranee” oggi riconosciute Patrimonio dell’Umanità Unesco.
È prodotto da uve Pinot Nero e Chardonnay, in purezza o insieme in percentuale variabile; può essere bianco o rosé, brut o pas dosé.
Come prevede il disciplinare: ha lunghissimi tempi di affinamento sui lieviti, con un tempo minimo di almeno 30 mesi.
L’Alta Langa è solamente un  millesimato, riporta cioè sempre in etichetta l’anno della vendemmia.
L’Alta Langa bianco ha sfumature da giallo paglierino a oro intenso e aromi che ricordano la frutta bianca e gli agrumi con sentori di crosta di pane. Al palato è armonico, caratterizzato da una delicata sapidità.
L’Alta Langa rosé ha un colore rosa cipria o più marcato quando è giovane, l’intensità aromatica tipica del Pinot Nero, con profumi che spaziano dal pompelmo alle spezie, un gusto fruttato, equilibrato, ampio e lungo.

Related posts

Vino Torgiano rosso riserva docg

Eno

Dolci tipici di Natale

sergio

Vino Moscato di Noto

sergio

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

X