Image default
Vini

Vino Valtellina Superiore

Valtellina Superiore D.O.C.G

Zona di produzione

: Il vino Valtellina Superiore viene prodotto nella Provincia di Sondrio
Vino prodotto con le uve di Garganega (minimo 70%), si possono aggiungere quelle di Pinot bianco,  Chardonnay ,Trebbiano e di Soave, uve prodotte nei  vigneti del territorio di Soave e in quello di altri undici comuni nella provincia di Verona.Vitigni : Nebbiolo(Chiavennasca)100% o 90%- Massimo 10% vitigni locali non aromatici a bacca rossa

Specifiche per la DOCG

Resa massima per ha: 80 qli.
Resa massima di uva in vino: 70%.
Gradazione alcolica minima: 11%.
Acidita’ totale: 5 per mille.
Estratto secco netto minimo: 23 per mille.

Caratteristiche
organolettiche

Colore: rosso vivo che può tendere al granata con l’invecchiamento
odore: caratteristico, persistente e sottile gradevole
Sapore: asciutto e leggermente tannico, vellutato, armonico e caratteristico

Invecchiamento

: almeno ventiquattro mesi, dei quali almeno 12 in botti di legno

Qualificazione

Valtellina superiore
Valtellina superiore Maroggia
Valtellina superiore Sassella
Valtellina superiore Grumello
Valtellina superiore Inferno
Valtellina superiore Valgella
Valtellina superiore riserva
Valtellina superiore Maroggia riserva
Valtellina superiore Sassella riserva
Valtellina superiore Grumello riserva
Valtellina superiore Inferno riserva
Valtellina superiore Valgella riserva
Valtellina superiore Stagafassli (Svizzera)

Abbinamenti

Questi vini si servono alla temperatura di 18°C. La versione Riserva, se particolarmente invecchiata, può richiedere di essere travasata in una caraffa per decantare: in tal caso si può servire a tavola in caraffa, oppure, dopo aver avvinato la bottiglia svuotata dei depositi, ricolmarla con il vino e portarla in tavola.
Il “Valtellina Superiore” Inferno può essere abbinato a primi piatti conditi con sughi di carne di selvaggina da pelo, a secondi piatti robusti preferibilmente a base di carni rosse lungamente cotte, a formaggi a pasta dura stagionati.

La versione Riserva, più lungamente invecchiata e, da un punto di vista organolettico, più intensamente caratterizzata, è adatta ad accompagnare piatti particolarmente saporiti: secondi piatti a base di carne rossa o di selvaggina da pelo.
Il “Valtellina Superiore” Grumelo e Sassella si accompagnano in modo ottimale con le carni rosse (arrosto e ai ferri), la selvaggina nonché i formaggi stagionati (in particolare con quelli locali, primo fra tutti il Bitto).
Anche il “Valtellina Superiore” Vagella si sposa ottimamente con le carni rosse e con i formaggi, ma idealmente il piatto con cui si accompagna meglio sono i Pizzoccheri, ossia le rustiche tagliatelle di farina di frumento e grano saraceno originarie della stessa zona.

Degustazione Sfurzat 5 Stelle Nino Negri

Related posts

Vino Salice Salentino D.O.C.

Eno

vino morellino di scansano

sergio

Rosati d’Italia, ecco qualche dritta

Eno

Leave a Comment

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More