Image default
Nazionali

ASPETTANDO VINOVINOVINO 2011

ASPETTANDO VINOVINOVINO 2011

Anche quest’anno La Renaissance des Appellations e il Consorzio Viniveri , nei  giorni 7, 8, 9 aprile 2011,  rinnovano  il loro appuntamento  presso l’AreaExpo  de La Fabbrica di Cerea, nei pressi di  Verona.logo viniveri

Un’occasione unica per conoscere ed apprezzare i  “Vini secondo natura”,   provenienti  da tutt’Italia, dalla Francia, dalla  Slovenia, dalla Croazia  e dall’ Austria,  prodotti da uomini  non  “biologici”, ma “biodinamici”, che lavorano  in conformità agli equilibri ecologici cercando di non alterarli, escludendo l’uso di sostanze chimiche di sintesi per la concimazione del suolo e la difesa delle colture.

L’azienda biodinamica concepita  come  un’autentico   organismo vivente a ciclo il più possibile chiuso: il concime organico viene prodotto internamente all’azienda che deve garantire la varietà e la rotazione delle colture e la presenza degli animali. La grande differenza con l’agricoltura biologica sta  nel  fatto che, oltre a una profonda conoscenza dei processi biologici della natura, viene introdotto un elemento nuovo grazie al riconoscimento dell’esistenza di una realtà spirituale che agisce in tutto ciò che vive sulla terra.

Da questa visione nasce lo sviluppo dei preparati biodinamici: sostanze nuove, non esistenti in natura, frutto della visione spirituale dell’uomo che interviene per assecondare i processi naturali e agisce su di essi introducendo principi risanatori.

Il principio superiore dell’azienda agricola è l’uomo, che esercita l’osservazione dei fenomeni con atteggiamento immaginativo, integrando cultura agronomica con spirito etico ed estetico. L’agricoltore biodinamico cerca di riconoscere l’essenza profonda degli esseri viventi e di agire in base a questo sapere.

Questo concetto è  il fulcro della manifestazione, nata qualche anno fa su iniziativa di un gruppetto di piccoli produttori, stanchi delle solite fiere, ove la qualità risiedeva più nella bellezza degli stands che nei vini dati in degustazione.

Da qui  l’intuizione di riprodurre un’ esposizione ove il minimalismo dell’arredo fosse solo a beneficio di uno spirito d’accoglienza pari a quello che veniva praticato nelle loro cantine. Un successo inaspettato, soprattutto per chi credeva di essere  un’entità talmente fuori da quella che era la visione generale di mercato!!

Ricordiamo che le degustazioni sono aperte tutti i giorni dalle ore 10:00 alle ore 18:00; il prezzo del biglietto d’ingresso  è di € 20,00.

Presenti all’evento anche alcuni  nostri pionieri  marchigiani, degni di menzione:

AURORA, CLARA MARCELLI, DI GIACOMO, FIORANO, LA DISTESA, MARIA LETIZIA ALLEVI, OASI DEGLI ANGELI, PODERI SAN LAZZARO, VALTER MATTONI.

Per conoscere i nomi di tutte le altre aziende partecipanti ed avere informazioni sull’evento, visitate il sito www.viniveri.net/vinovinovino.

Sommelier  Stefania Fagiani

Related posts

Canelli Città del vino 23 – 24 – 25 giugno – le aziende Marchigiane colpite dal terremoto

sergio

Castagne e vino: weekend golosi con i prodotti tipici del Parco Naturale Locale di Monte Baldo

Eno

IL 50° VINITALY DEDICA A GIACOMO TACHIS UNA DEGUSTAZIONE STORICA DEI SUOI VINI

sergio

Leave a Comment

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More