Image default
Angolo dell'esperto

Sushi, nientepopodimeno!

Sushi, nientepopodimeno!

IL SUSHI, LA “PIZZA” DEI GIAPPONESI, UNA PRELIBATEZZA. MA CHE ESIGE UNA TIPOLOGIA DI VINI BEN PRECISA

Strano, saporito, unico. Una autentica squisitezza. Il sushi – o per la precisione il sushi di pesce crudo, che da noi viene identificato con il sushi tout court – è una delle preparazioni esotiche di maggior successo nel Bel Paese.

Trademark di una delle migliori cucine di pesce del mondo, quella nipponica – e se si guarda alla finezza e al rispetto della materia prima è difficile non porla sul punto più elevato del podio –  il sushi può esaltarsi e addirittura quadridimensionalizzarsi, come tutti i piatti particolari, con il vino giusto.

Sushi

IL VINO ADATTO PER IL SUSHI

Il vino quindi può esaltarlo purché si peschi all’interno di una tipologia ben precisa: quella dei bianchi aromatici – o comunque ben profumati, e di ottima acidità.

Magari con una punta – appena – di dolcezza.

Inevitabili le zone dalle quali pescare: Alto Adige, Alsazia, Valle del Reno e Mosella su tutte.

Avete presente quel Gewurztraminer atesino tanto profumato che non sapete con cosa berlo? Ecco, il gioco è fatto.

Ma su tutti: un grande Riesling alsaziano.

A creare quella (con)fusione di sapori – quando cioè non si riesce a capire dove finisca il sapore del cibo e inizi quello del vino – segno inequivocabile dell’abbinamento perfetto.

Francesco Annibali

Related posts

La situazione dei pastori Sardi

sergio

Come degustare il formaggio

Eno

L’anice, una famiglia di piante per un mondo di distillati – 2° parte

Eno

Leave a Comment

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More