Image default
Vini

Falerio Pecorino D.O.C.

Vino Falerio Pecorino D.O.C.G.

Il vino Falerio Pecorino D.O.C. viene prodotto nel territorio adiacente al confine tra le provincie di Ascoli Piceno e Fermo, su terreni argillosi con ottima esposizione al sole.
Il vino prodotto con le uve del vitigno Pecorino, vitigno dalla scarsa resa quantitativa, è di altissima qualità.
Il suo affinamento avviene in botte per pochi mesi.

Uve utilizzate per la produzione del Pecorino

Per produrre il vino Pecorino si deve utilizzare uva del vigneto Pecorino per un minimo dell’85%, si possono utilizzare uve di altri vitigni a bacca bianca delle Marche per un massimo del 15%.
Le specifiche per  la DOC sono un titolo alcolometrico volumico totale minimo del 12,00% vol., un’acidità totale minima di 4,5 g/l ed un estratto non riduttore minimo di 18,0 g/l.

Caratteristiche organolettiche del vino Pecorino

Falerio Pecorino DOC
Falerio Pecorino DOC

Il colore del vino Pecorino è giallo paglierino con riflessi verdognoli, all’olfatto si presenta con note floreali, fruttate di ananas, frutta gialla matura con sentori di anice e salvia ed un caratteristico tratto vinoso molto intenso.
Al sapore il vino si presenta con un buon livello di acidità, dal gusto fresco, minerale e  sapido ed un retrogusto molto persistente.

Abbinamenti del vino Pecorino

Il vino Pecorino è un vino dai facili abbinamenti, si accompagna bene con crostacei, molluschi, zuppe di pesce e pesce in generale ma anche con carni bianche come pollo, vitello o galantina.
Il vino Pecorino non va mai servito freddo ma è preferibile servirlo ad una temperatura tra gli 8 ed i 10 gradi.

Qui trovate la storia del vitigno del Pecorino

VEDI ANCHE  Verticale Amarone Bertani annata 1993

Post simili

Vino nella grande distribuzione: aumentano gli acquisti di vini doc e spumanti

sergio

Marconi Silvano – Olio extravergine di oliva

Fabio

VIAVINARIA

Eno

Le verticali dell’Infinito wine festival: 5 occasioni uniche per viaggiare nel tempo attraverso un calice di vino

Eno

Cantine Aperte in Veneto: “Testavino” pochi giorni al via

Eno

Rosati d’Italia, ecco qualche dritta

Eno

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

X