Image default
Angolo dell'esperto

Presentazione di Martina Conte

Martina Conte, alla scoperta della sua Napoli

La rete di Enogastronomia si sta allargando con altre personalità uniche e questo è un segno positivo per il futuro del nostro portale e di tutta la comunicazione votata al food&wine: sempre più persone competenti e, allo stesso tempo, con il coraggio di mostrarsi attraverso le proprie peculiarità si inseriscono nelle fila di un settore affascinante, ma ancora troppo nettamente diviso tra chi lo approccia con giusto piglio accademico, facendo a volte scappare curiosi ignari, e chi ha tanto da dare e poco estro per farlo capire, finendo per perdere non solo un’occasione, ma un ramo intero della nostra tradizione che se non saputa, amata e capita sparisce al passaggio di una generazione.
Adesso ci sono loro, comunicatori eterogenei votati ai social: possono ad alcuni risultare troppo legati alle tendenze, eppure quelli che rimarranno saranno solidi nelle loro fondamenta tecniche e intanto capaci di creare nuovi legami tra produttori e appassionati, come la nuova arrivata che stiamo presentando oggi.
Quindi, bando alle ciance e benvenuta a Martina Conte, professionista partenopea che avrà cura nei futuri articoli d’introdurci alla sua Napoli che, come ci ha raccontato al telefono facendoci venire l’acquolina in bocca e gli occhi stupiti, è fatta di monumenti, ristoranti eleganti e bassi dove le signore cucinano senza tema del controllo sanitario, visite di parti della città sotterranea, tombole con i femminnielli, una tradizione portata avanti dalla comunità LGBTQ+ locale, e poi ancora altre meraviglie che ci racconterà al prossimo incontro di persona e, soprattutto, descriverà a voi per farvi sapere esattamente dove andare durante la vostra prossima visita a Napoli.

VEDI ANCHE  Pomodorino del piennolo del Vesuvio DOP

Martina ha trent’anni, laureata in archeologia greca e romana, specializzata in storia dell’arte contemporanea e ha conseguito un master in linguistica e glottologia italiana. Docente di lettere, la paralisi a cui il Covid ci ha obbligati tutti l’ha portata a ritrovare le sue passioni: “Amo mangiare, scoprire, assaggiare, sentire i profumi, abbandonarmi alle sensazioni”. Martina è così: tanto rigorosa negli studi quanto strabordante nelle passioni e la sua Napoli, che perfettamente la rappresenta, è una di queste. Da poco ha reso pubblico questo suo bisogno di comunicare su Instagram con la pagina I_feel_food_mc, ma sarà qui, attraverso gli articoli scritti per Enogastronomia.it, che darà vero sfogo alla sua passione per la scrittura e la vita.

Post simili

Pomodorino del piennolo del Vesuvio DOP

sergio

IERI, OGGI E DOMANI terza parte

sergio

Ischia Bianco

Eno

Vino Capri rosso D.O.C.

Eno

Vino Aglianico del Taburno DOCG

sergio

Vino Greco di Tufo DOCG

Eno

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

X