Image default
Olio Prodotti tipici

Olio DOP Collina di Brindisi

Olio di oliva extravergine DOP colline di Brindisi

L’olio extravergine di oliva Collina di Brindisi DOP è ottenuto dalle olive delle seguenti Cultivar:  varietà Ogliarola Salentina non inferiore al 70%; per il restante 30% da altre varietà fra cui Cellina di Nardò, Coratina, Frantoio, Leccino e Piccoline, presenti negli oliveti da sole o congiuntamente.

Metodo di produzione

La raccolta delle olive deve essere effettuata o manualmente o meccanicamente, appena il grado di maturazione viene raggiunto, ma non oltre il 31 gennaio. Fattore fondamentale per la qualità è che la molitura delle olive deve essere effettuata non oltre il secondo giorno dalla raccolta, dopo lavaggio a temperatura ambiente.

Aspetto sapore e caratteristiche

L’olio extravergine di oliva Collina di Brindisi DOP Anche se il colore generalmente non è un parametro che denota qualità, si presenta  da verde a giallo, al naso fruttato medio leggero,in bocca fruttato con leggera percezione di amaro e piccante.

L’olio extravergine di oliva Collina di Brindisi DOP è caratterizzato da un  livello di acidità massima totale di 0,8 g per 100 g di olio.
Da esame del Panel test di verifica qualità,  il punteggio è maggiore o uguale a 6,5.

Zona di produzione

La zona di produzione, lavorazione e confezionamento dell’olio extravergine di oliva Collina di Brindisi DOP è compresa nei comuni di Carovigno, Ceglie Messapica, Cisternino, Fasano, Ostuni, S. Michele Salentino, San Vito dei Normanni, Villa Castelli in provincia di Brindisi, nella regione Puglia.

Storia e Gastronomia

Testimonianze della vocazione olivicola del territorio Brindisino, si trovano in letteratura, partendo da Plinio il Vecchio, ma già Greci e Fenici ne avevano apprezzato il territorio.

A testimonianza di ciò , girando per il territorio troveremo alberi secolari in particolare nella zona di Fasano e Ostuni.
olivo secolare collina brindisi

olivo secolare collina brindisi

È  consigliabile consumarlo entro 4-6 mesi dalla spremitura, per gustarlo nel periodo di massima espressione del suo sapore.
L’olio extravergine di oliva Collina di Brindisi DOP è ottimo sia come condimento a crudo che per esaltare piatti a base di carne o pesce, verdure, bruschette, ma anche utilizzato da utilizzare  per la preparazione di dolci.

Etichettatura

Si trova in commercio nella tipologia olio extravergine di oliva Collina di Brindisi DOP. È confezionato in vetro o lamina metallica stagnata di capacità non superiore a 5 l.
Sulle etichette delle confezioni deve essere riportata l’indicazione: Collina di Brindisi seguita da Denominazione di Origine Protetta (DOP), il simbolo comunitario e l’annata di produzione. Sulla confezione deve essere apposto l’apposito contrassegno di garanzia composto da un codice alfanumerico univoco che assicura la tracciabilità del prodotto.

Consorzio di tutela

Post simili

FORMAGGIO CANESTRATO PUGLIESE DOP

Eno

Barletta Trani Andria e Castel del Monte

Fabio

Vino Primitivo di Manduria dolce

sergio

Vino Martina Franca D.O.C.

Eno

Zuppa di pesce alla Gallipolina

sergio

Olio DOP Terre Tarentine

sergio

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

X