Image default
Vini

Salice Salentino DOC

Salice Salentino D.O.C.

Da sempre, il Salento, grazie alla sua vocazione agricola è civiltà della vite e del vino, perchè nel Salento, il vino, è antico quanto l’uomo.
La vita, in queste aree è passata attraverso tutte le epoche, dai Greci ai Romani, dai Bizantini agli Aragonesi, fino a giungere ai nostri tempi, rendendo questa regione tra le più produttive del Bel Paese.
Ogni epoca ha portato con se un pezzo della propria identità alla regione e alla coltivazione facendo così incrociare il rosso cupo e intenso del Negramaro con i brillanti e decisi Primitivo e Susumaniello perchè si, il Salento è soprattutto terra di rossi e rosati, a volte grandi e indimenticabili.

Tutto questo è possibile grazie a due punti di forza: l’antica tradizione vitivinicola favorita dalle ottimali condizioni pedoclimatiche e la vicinanza del mare, che regala ai vini quella complessità unica nel genere, in grado di esprimere un’identità unica e inconfondibile.

Denominazione del Salice Salentino DOC

La denominazione Salice Salentino DOC deriva dall’omonimo comune a nord di Lecce, quasi totalmente coltivato a vite e ulivi, ed è stata istituita nel 1976 grazie ad alcuni produttori storici che producevano vini rossi e rosati a base di Negroamaro e Malvasia Nera fin dagli anni 30, ma soprattutto grazie all’affermazione di tali vini sui mercati nazionali ed internazionali.

I vini a denominazione di origine controllata “Salice Salentino” all’atto dell’immissione al consumo devono rispondere alle seguenti caratteristiche:

“Salice Salentino” rosso:

Titolo alcolometrico volumico totale minimo: 12,00% vol;
Acidità totale minima: 4,5 g/l;
Estratto non riduttore minimo: 24,0 g/l;
Zuccheri riduttori residui: massimo 10,0 g/l.

Caratteristiche organolettiche del Salice Salentino DOC

Colore: rosso rubino più o meno intenso con eventuali riflessi tendenti al granato con l’invecchiamento;
Odore: gradevole e intenso;
Sapore: pieno, secco o abboccato, robusto ma vellutato, caldo, armonico.

VEDI ANCHE  Alezio DOC

“Salice Salentino“ rosso con la specificazione del vitigno Negroamaro o Negro amaro:

Titolo alcolometrico volumico totale minimo: 12,00% vol;
Acidità totale minima : 4,5 g/l;
Estratto non riduttore minimo: 24,0 g/l
Zuccheri riduttori residui: massimo 10,0 g/l.

Caratteristiche organolettiche

Colore: rosso rubino più o meno intenso con eventuali riflessi tendenti al granato con l’invecchiamento;
Odore: caratteristico, gradevole e intenso con sentore di frutti rossi maturi;
Sapore: pieno, secco o abboccato, robusto ma vellutato, caldo, armonico.

“Salice Salentino” rosato:

Titolo alcolometrico volumico totale minimo: 11,50% vol;
Acidità totale minima: 4,5 g/l;
Estratto non riduttore minimo: 19,0 g/l;
Zuccheri riduttori residui: massimo 10,0 g/l.

Caratteristiche organolettiche

Colore: rosato più o meno intenso;
Odore : delicato e gradevolmente fruttato;
Sapore : secco o abboccato, fresco e armonico.

“Salice Salentino” rosato con la specificazione del vitigno Negroamaro o Negro amaro:

Titolo alcolometrico volumico totale minimo : 11,50% vol;
Acidità totale minima : 4,5 g/l;
Estratto non riduttore minimo: 19,0 g/l;
Zuccheri riduttori residui: massimo 10,0 g/l.

Caratteristiche organolettiche

Colore: rosato intenso;
Odore: delicato, fruttato con sentori di rosa e ciliegia;
Sapore : secco o abboccato, delicato, fresco e armonico.

“Salice Salentino” Aleatico dolce:

Titolo alcolometrico volumico totale minimo: 15,00% vol di cui almeno 13,00% vol svolti;
Estratto non riduttore minimo: 25,0 g/l;
Acidità totale minima : 4,5 g/l.

Caratteristiche organolettiche

Colore: rosso granato più o meno intenso con riflessi violacei, tendente all’arancione con l’invecchiamento;
Odore: aroma delicato caratteristico che si fonde con il profumo che acquista il vino con l’invecchiamento;
Sapore: pieno, moderatamente dolce, vellutato.

“Salice Salentino” Aleatico liquoroso dolce:

Titolo alcolometrico volumico totale minimo: 18,50% vol, di cui almeno 16,00% vol svolti;
Estratto non riduttore minimo: 25,0 g/l;
Acidità totale minima : 4,5 g/l.

VEDI ANCHE  Pallone di Gravina

Caratteristiche organolettiche

Colore: rosso granato più o meno intenso con riflessi violacei tendente all’arancione con l’invecchiamento;
Odore: aroma delicato caratteristico che si fonde con il profumo che acquista il vino con l’invecchiamento;
Sapore: pieno, caldo, dolce, armonico e gradevole.

“Salice Salentino” bianco:

Titolo alcolometrico volumico totale minimo: 11,00% vol;
Acidità totale minima : 4,5 g/l;
Estratto non riduttore minimo : 15,0 g/l;
Zuccheri riduttori residui: massimo 10,0 g/l.

Caratteristiche organolettiche

Colore: giallo paglierino più o meno intenso, che può presentare riflessi verdognoli;
Odore: delicato e gradevolmente fruttato se giovane;
Sapore: secco o abboccato, fresco e armonico.

“Salice Salentino“ Chardonnay:

Titolo alcolometrico volumico totale minimo: 11,00% vol;

Acidità totale minima : 4,5 g/l ;
Estratto non riduttore minimo : 15,0 g/l;
Zuccheri riduttori residui: massimo 10,0 g/l.

Caratteristiche organolettiche

Colore: giallo paglierino più o meno intenso;
Odore: intenso e caratteristico;
Sapore: secco o abboccato, gradevole, fruttato.

“Salice Salentino“ Fiano:

Titolo alcolometrico volumico totale minimo: 11,00% vol;
Acidità totale minima : 4,5 g/l ;
Estratto non riduttore minimo: 15,0 g/l;
Zuccheri riduttori residui: massimo: 10,0 g/l.

Caratteristiche organolettiche

Colore : giallo paglierino più o meno intenso con eventuali riflessi verdognoli;
Odore: delicato, floreale;
Sapore: secco o abboccato, fresco e armonico.

“Salice Salentino“ Pinot Bianco:

Titolo alcolometrico volumico totale minimo: 11,00% vol;
Acidità totale minima : 4,5 g/l ;
Estratto non riduttore minimo: 15,0 g/l;
Zuccheri riduttori residui: massimo: 10,0 g/l.

Caratteristiche organolettiche

Colore : giallo paglierino più o meno intenso;
Odore: fine e delicato;
Sapore: secco o abboccato, armonico e fruttato.

“Salice Salentino “ rosso Riserva:

Titolo alcolometrico volumico totale minimo: 12,50% vol;
Acidità totale minima : 4,5 g/l;
Estratto non riduttore minimo : 25,0 g/l;
Zuccheri riduttori residui: massimo 10,0 g/l.

VEDI ANCHE  Capocollo di Martina Franca

Caratteristiche organolettiche

Colore: rosso rubino più o meno intenso, con eventuali riflessi tendenti al granato con l’invecchiamento;
Odore: gradevole e intenso, con sentore di frutti rossi maturi;
Sapore : pieno, secco o abboccato, robusto ma vellutato, caldo, armonico.

“Salice Salentino“ Rosso Riserva, con la specificazione del vitigno Negroamaro o Negro amaro:

Titolo alcolometrico volumico totale minimo: 12,50% vol;
Acidità totale minima : 4,5 g/l;
Estratto non riduttore minimo : 25,0 g/l;
Zuccheri riduttori residui: massimo 10,0 g/l.

Caratteristiche organolettiche

Colore: rosso rubino più o meno intenso con eventuali riflessi tendenti al granato con l’invecchiamento;
Odore: caratteristico, gradevole e intenso;
Sapore: pieno, secco o abboccato, robusto ma vellutato, caldo, armonico, con note speziate;

Salice Salentino Bianco Spumante con o senza specificazioni:

Titolo alcolometrico volumico totale minimo: 11,50% vol;
Acidità totale minima: 5,0 g/l;
Estratto non riduttore minimo: 14,0 g/l.

Caratteristiche organolettiche

Spuma: fine e persistente;
Colore: paglierino più o meno intenso o rosato più o meno intenso;
Odore: delicato, fruttato, con note di lievito;
Sapore: fresco, armonico;da extrabrut a extradry.

Salice Salentino Rosato Spumante con o senza specificazioni:

Titolo alcolometrico volumico totale minimo: 11,50% vol;
Acidità totale minima: 5,0 g/l;
Estratto non riduttore minimo: 14,0 g/l.

Caratteristiche organolettiche

Spuma: fine e persistente;
Colore: rosato più o meno intenso;
Odore: delicato, fruttato, con note di lievito;
Sapore: fresco, armonico;da extrabrut a extradry.

Abbinamenti del Salice Salentino DOC

Il Salice Salentino DOC prevede numerose tipologie. Questo permette di poter utilizzare le caratteristiche organolettiche di ognuna per un abbinamento diverso: da un aperitivo a base di pesce con un Pinot Bianco, a piatti importanti di selvaggina con un Rosso Riserva.

Post simili

Ricotta Marzotica Leccese e Marzotica

Fabio

Zuppa di pesce alla Gallipolina

sergio

Legumi di Zollino Pisello Nano e Fava Cuccia

Fabio

Olio di oliva in Puglia le dop

sergio

Burrata di Andria IGP

Fabio

Porto Cesareo Nardò Gallipoli Casarano e Galatina

Fabio

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

Resta aggiornato sulle ultime novità

X