Image default
DolciDolci FestivitàProdotti tipiciRicette

Lo Stomatico

LO STOMATICO, BISCOTTO DEL REGGINO

Tra le specialità dolciarie di Reggio Calabria e provincia vi è un biscotto secco che deve il suo colore ambrato al caramello e l’intenso profumo alle spezie dolci: lo Stomatico.

Il nome Stomatico deriva da una storpiatura del termine stomachico, di origine greca, che letteralmente significa ” buono per la bocca/per lo stomaco ” e che rispecchia le proprietà digestive di questo dolce della tradizione contadina.

E’ un prodotto molto digeribile per l’assenza di lattosio e uova e quindi adatto a chi soffre di intolleranze alimentari e non vuole rinunciare ad una nota dolce pur dovendo rispettare ristrettezze dietetiche.

Lo Stomatico è molto diffuso nelle pasticcerie e nei forni del reggino (soprattutto dell’area Grecanica) ma è molto semplice da preparare anche in casa.

E’ ormai reperibile tutto l’anno visto il suo ampio consumo anche se in passato veniva preparato soprattutto durante le feste natalizie e riempiva le calze per i bambini all’Epifania accanto ad altri dolciumi.

Con lo stesso impasto è possibile ottenere anche i Piparelli , sfoglie biscottate che ricordano nella forma i cantuccini toscani.

Ricetta dello Stomatico

INGREDIENTI  per la preparazione dello Stomatico

Farina                                                                  1000 g
Zucchero                                                              500 g
Mandorle tostate e non pelate                         100 g
Olio evo (o olio di semi di girasole)                  200 g
Acqua                                                                    200 ml
Ammoniaca per dolci                                            20 g
Cannella in polvere                                                 q.b.
Chiodi di garofano in polvere                                q.b.
Mandorle tostate e non pelate per decorare      q.b.
Albume                                                                      q.b.

VEDI ANCHE  Consigli enoici per divertirsi a Natale senza attentare al conto in banca - 1° parte

 

Preparazione dello Stomatico

La preparazione dello Stomatico reggino prevede che la metà dello zucchero della ricetta venga fatto bruciare a fuoco lento, in una pentola antiaderente e dal fondo spesso per garantire una cottura uniforme, avendo l’accortezza di mescolare continuamente per evitare che il composto si attacchi sul fondo.

Una volta che lo zucchero è completamente sciolto aggiungere pian piano dell’acqua precedentemente riscaldata e continuare a mescolare: si otterrà il caramello che darà il caratteristico colore ambrato al biscotto.

Lasciare raffreddare il composto e procedere con la preparazione degli altri ingredienti.

In una ciotola capiente e dai bordi alti unire la farina allo zucchero rimanente e aggiungere anche la cannella, i chiodi di garofano e l’ammoniaca.

Formare un buco al centro della ciotola , unire l’olio a filo e successivamente amalgamare il tutto con le mani per ottenere un composto morbido; aggiungere il caramello preparato in precedenza e continuare ad impastare.

Ottenuto un panetto liscio, aggiungere le mandorle amalgamandole al resto dell’impasto.

Foderare una teglia di dimensioni 30×40 cm con della carta forno e stendere con le mani unte di olio il composto fino ad ottenere una sfoglia dello spessore di 3 cm.

Spennellare l’albume sulla superficie della sfoglia ottenuta e disporre le mandorle per la decorazione ad una distanza di circa 8 cm l’una dall’altra.

Lo Stomatico
Lo Stomatico

Incidere leggermente con una lama di coltello l’impasto per segnare la forma dei rettangoli di circa 8×6 cm che poi verranno tagliati dopo la cottura. Questa procedura faciliterà la successiva porzionatura senza sbriciolare troppo i biscotti.

Infornare a 180°C per 35 minuti.

Sfornare e tagliare lungo le linee incise con un coltello a seghetto – tipo quello da pane – per ottenere i singoli biscotti.

VEDI ANCHE  Formaggio Pecorino Crotonese dop

Infornare nuovamente a 80-90°C per altri 10 minuti ed infine sfornare e lasciare raffreddare.

Si possono conservare per circa un mese in una scatola di latta.

Abbinamenti con lo Stomatico

Avendo la fama di essere un ottimo digestivo, lo Stomatico viene servito a fine pasto accanto ad un vino passito come il Greco di Bianco DOC e il Mantonico oppure con uno dei tanti amari alle erbe prodotti in Calabria.

Lo Stomatico può essere consumato a colazione inzuppandolo in una tazza di latte intero o latte di mandorle oppure può costituire una sana merenda dolce.

Il Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e forestali ha inserito lo Stomatico nell’elenco dei P.A.T., l’elenco nazionale dei prodotti agroalimentari tradizionali ,accanto a tanti altri prodotti dell’enogastronomia calabrese.

Dolci tipici di Natale

 

 

 

 

Post simili

Miglior Panettone 2021

sergio

Panpepato dolce tradizionale

sergio

Vino Melissa bianco D.O.C.

Eno

Vino Cirò rosso D.O.C.

Eno

Pandolce Genovese

sergio

Vino Cirò bianco D.O.C.

Eno

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More